Oggi vi presento un gruppo Venezuelano da brivido, anche la storia è incredibile #C4TRIO

Spread the love

Giunti da diverse città del Venezuela, Jorge Glem de Cumaná, Héctor Molina de Mérida e Edward Ramírez de Caracas, si incontrano nella capitale venezuelana per formare una delle più importanti proposte musicali degli ultimi anni. Nell’anno 2006, il gruppo assume definitivamente il nome di C4 Trío e grazie alla registrazione della sua prima produzione discografica — che era sotto etichetta di Aquiles Báez e che contava altri importanti musicisti venezuelani, come Serenata Guayanesa , Rafael “Pollo” Brito, Marina Bravo, Zeneida Rodriguez, Adolfo Herrera, Roberto Koch, Edwin Arellano e lo stesso Aquiles Báez — danno vita a una spettacolare produzione “fusion” ed  il compact disc diventa un riferimento della musica in Venezuela. In breve tempo ha ottenuto il Double Golden Disk per il numero di copie vendute.
Il gruppo esce fuori da una storia stranissima e drammatica, infatti, il bassista del video che vi presento è deceduto. Ebbene si vocifera che sul letto di morte, ispirato dai rumori dei macchinari che lo tenevano in vita, ha chiesto di suonare il basso componendo una sua ultima improvvisazione prima di spirare. Davvero quando me l’hanno raccontata mi si è accapponata la pelle, inoltre il gruppo secondo me sente un pò la mancanza del bassista originale, non che non siano bravi, ma quella band era ispirata dagli angeli, le composizioni e le improvvisazioni che eseguono durante il loro video sono letteralmente da capogiro, di chiara matrice classica, con un enorme background jazzistico si presentano con semplici “mandole Venezuelane” ma signori miei ci fanno i numeri, non aggiungo altro e vi lascio all’ascolto di questo spettacolare gruppo scoperto grazie a Jean-Paul mentre mi “illuminavo” a Sagarnaga in quei di Francia. 🙂 Buon Ascolto

Inicio
Sito web del gruppo

wp_4754987