Menu
Menu

Presentiamo Kaleido, il nuovo sistema creato da Amazon con Ethereum

This article is originally posted at Coincentral.com” ” Questo articolo è pubblicato su Coincentral.com    

L’articolo originale è disponibile in lingua inglese al seguente indirizzo web  https://coincentral.com/partnering-with-consensys-amazon-web-services-launches-kaleido-blockchain-platform/

Kaleido, ecco come Amazon trova il suo spazio su blockchain.
Già mi ero occupato di Amazon e avrei voluto scriverci un articoletto su come utilizzare un server amazon a 10 dollari al mese per minare, poi improvvisamente la mia cara amica di penna Michelle, della coincentral (ultimamente ho avuto l’oportunità, grazie a questo splendido accordo con coincentral.com di condividere sul mio blog gli articoli piu interessanti traducendoli) mi invia questo splendido “paragrafo” sull’ingresso di Amazon nel mitico sistema denominato Blockchain.


Ricordo che Amazon ha sempre avuto un’occhio di riguardo per le nuove teconologie, e soprattutto per l’open source al punto tale che già dalle prime versioni di Ubuntu nel menu c’era l’app per fare shopping su Amazon, ricordo inoltre che Amazon ha trovato anche un accordo con un motore di ricerca per shopping, “di quelli — ti troviamo il prezzo migliore” per abilitare l’acquisto dei beni in vendita tramite critpomonete (BTC ETH DASH ETC) offfrendo fino al 15% di sconto sui prodotti in vendita su amazon se paghi in criptomonete, mica due soldi, ben 15% di sconto.
Come vedete, in completo silenzio e senza eclatanti cazzate su twitter (nn come alcuni politici di mia conoscenza) Amazon è rimasta vigile ed attenta, ma soprattutto aperta alle nuove frontiere teconlogiche ed ovviamente la scelta è caduta sull’ethereum, moneta virtuale concorrente di Bitcoin, che a differenza dell’ultimo si presta per costruire DAPP (applicazioni basate su Blockchain “streaming, governabilità, contabilità etc” al fine di facilitare le transazioni eliminando il terzo incomodo, ovvero il mediatore, notaio, avvocato, agente, casa discografica, etc).


Permettemi ora di spendere due parole sulle motivazioni per cui Amazon ha scelto Ethereum, come tutti sappiamo ETH si presenta su blockchain come un sistema di pagamento si ma non solo,infatti dopo le dichiarazioni di Vitalik (fondatore ed inventore di Ethereum che in seguito al crash pauroso subito dall’ethereum di quasi del 48% — ha ribadito con i suoi fondatori che la quotazione nel Forex di ethereum è di seconda importanza, la priorità al momento è concentrata sullo sviluppo di DAPP — cioè applicazioni basate su blockchain — con la quale possiamo davvero avere l’opportunità di cambiare il mondo rendendolo un posto piu sicuro e senza “disuguaglianze sociali” tipiche di questo capitalismo in disfatta.

Secondo un comunicato stampa ufficiale di Amazon, “Kaleido” fornisce una soluzione completa per coloro che sono pronti a fare qualcosa di più di script o modelli fai-da-te, semplificando il processo di creazione di reti su blockchain private e protette,  senza sacrificare la capacità di personalizzarne l’ambiente .
Queste reti private offrono i vantaggi della tecnologia blockchain sottostante, pur mantenendo i necessari livelli di sicurezza e prestazioni desiderate. In sostanza, Kaleido è stato sviluppato per facilitare l’ingresso, sia tecnico che finanziario per queste nuove imprese — Start-up —
Kaleido funziona su Amazon Web Services (AWS) ed è disponibile sul mercato AWS. Kaleido è compatibile con i servizi Web esistenti di Amazon, tra cui Amazon EMR, Amazon Athena e Amazon Virtual Private Cloud, tra gli altri.

Quando si tenta di implementare e distribuire applicazioni su reti blockchain, le aziende si imbattono spesso in ostacoli insormontabili e costosi. Di fronte a un labirinto tecnico, problemi con i governi restii ad utilizzare questa teconlogia, la codifica/traduzione in lingue straniere e altre problematiche di questo tipo, rendono difficolotoso l’approcio di nuove aziende a questa teconlogia innovativa.

Inoltre l’implementazione – sviluppo,  delle soluzioni (DAPP) può diventare più una seccatura che una scappatoia ai problemi che si cercano di risolvere.
Amazon con Kaleido si propone di snellire il sistema e rendere piu semplice l’approccio e lo sviluppo di queste nuove teconlogie. Non vi voglio smaronare gli zebedei con “verbi tecnico_hacker” ma vi basti sapere che questo nuovo sistema offerto da Amazon permette davvero di sperimentare e testare queste nuove teconlogie in maniera semplice ed intuitiva, com’è titpico della comunità Open Source.

Di solito Amazon non si sbatte a fare pubblicità per promuovere i suoi progetti, ma di sicuro è da tenere d’occhio per due motivi, ci saranno nel prossimo futuro nuove applicazioni sviluppate su piattaforma Ethereum che offriranno sicuramente spunto per creare nuove comunità di ricercatori che non vogliono rinunciare alla propria privacy pur restando in ambiente blockchain.
In seguito assisteremo ad una vera e propria lenta ma inesorabile rivoluzione tecnologica che si prospetta allettante e di sicuro vantaggio economico,
Il discorso, pare quindi promettente e Amazon non è un’industria “conservatrice” ma al contrario è innovativa e pronta non solo a sperimentare queste nuove applicazioni ma anche a favorirne lo sviluppo creando un ambiente piu stabile, privato e completamente personalizzabile.

Tag:, , , , , ,
Vai alla barra degli strumenti