Ho testato il nuovo #Ubuntu 18.10 una botta, bellissimo, #linux #UBUNTUSTUDIO 18.10 #steemit ita primi-post

Ho testato Ubuntu Cosmic Cuttlefish, COSMICO… da provare, da imparare da usare… ed è totalmente gratuito 🙂 buona lettura.

anarchiablogFeaturedlatest_newsLinuxMusicSteemittutorialTutorial Linuxvideovimeo

Written by:

Sto lavorando alla post-produzione del prossimo video di Gian Franco Lo Schiavo, utilizzando un i5 versione laptop, le immagini non son fluide come dovrebbero, ed involontariamente il sync tra audio, labbiale e canzone va a quel paese. Decido di spostarmi sul Desktop ma vorrei un Sistema Operativo piu accattivante, piu moderno cosi ho scaricato Ubuntu 18.10

Ci sono due cose che bisogna conoscere prima di proseguire, la prima è che se usiamo il computer per produrre musica, non abbiamo bisogno di una gran memoria per la grafica, anche perhè su Linux aprire tre o quattro finestre in contemporanea non riduce le prestazioni del computer, come succede invece su sistemi Mac o Windows, quindi possiamo muoverci in totale sicurezza, spesso e volentieri, lascio il mio computer in lavorazione con la pool di ethermine.org anche quando registro in live 3/4 o piu strumenti in contemporanea.

immagine di https://www.deviantart.com/sylviaritter/art/Cosmic-Cuttlefish-766515479

Non accade la stessa cosa quando si lavora su video e fotografie di un certo spessore (parlo di gigabyte) la seconda è che se usiamo il computer per le post-produzioni video dobbiamo fare i conti con le uscite USB, cioè quelle a cui collegheremo la macchina fotografica per scaricare i footage da usare o la card/hard-disk con il materiale da usare, quindi è piu veloce lavorare con i file su locale, e ho pensato di usare il desktop che uso anche per minare.

Cosi ho testato UBUNTUSTUDIO 18.10.

UNA BOMBA!!! BELLISSIMO FLUIDO× MITICO UNICO IMPERDIBILE

Diamo un’occhiata ai software di Ubuntu studio, inoltre vi mostro i passaggi che ho effettuato per personalizzare la mia distribuzione gratuita di Ubuntustudio 18.10 

A simple video about #Ubuntustudio

Semplicemente un video esplicativo delle capacità di Ubuntustudio, ora iniziamo questa serie con un vidoe semplice crudo, poi deciderò se aggiungere effetti o lasciare tutto com’è 🙂 buona visione 🙂

Come possiamo vedere la grafica è unica, ho scelto Vimix come tema per la mia copia di ubuntu, ma in verità potete scegliere tra innumerevoli temi e icon-set preparati per Ubuntu, tra i  vari temi quelli che piu mi “attizzano” sono sicuramente Vimix, Numix e Arc.. sono davvero belli, se poi siete amanti dello stile Machintosh sicuramente vi innamorete di Ark- theme

Tra le varie novità di Ubuntustudio 18.10 c’è il riconoscimento in immediato, via #USB o #FireWire dei vostri dispositivi, macchina fotografica, scheda #audio, scheda #grafica e via andare.. insomma il sistema operativo non è solo bello ed accattivante ma sicuro e funzionale.

Eccezion fatta per gli ex-fat.. prima di collegare la vostra card seguite queste  istruzioni

aprite il vostro terminale, immette

sudo – s  > vostra password e poi

sudo apt-get install exfat-fuse exfat-utils
Basta, ora potete aprire la vostra card 🙂 

Spiccano software come Hydrogen, c’è una serie infinita di #DAW tra i quali, “#ardour 5” “#Audacity” “#Qtractor” e una serie di #plugins,. tra i quali, i famosi plugins #CALF  che sono incredibili, tutti da scegliere.

La registrazione degli #strumenti è inviadibile, con una  scheda audio decente, il rumore di fondo è totalmente annulato per un risultato piu che soddisfacente, direi professionale, con #Qtractor, potete registrare in #multitraccia, affiancarci una serie di #sint e con una scheda #audio come la #scarlett a piu canali vi ritrovate con la possibilità di registrare in #Surround o in stereo/mono per un risultato #eccellente,

Ottimo sia come registratore di suoni d’effetto che come set per uno studio di registrazione, guardate che i livelli di professionalità con questi DAW e Video editors, superano di gran lunga le prestazioni di un qualunque  #Machintosh (sia esso top di gamma o base)

Tutto questo ovviamente è offerto gratuitamente dalla splendida comunità #opensource di #Linux oriented Audio System.

Scegli la libertà scegli Linux 🙂

Comments are closed.