Spread the love

Siamo arrivati alla fine della mia esperienza con #Emergenza festival, e purtroppo le notizie non sono cosi eclatanti.

Emergenza festival è un’ottima idea, bella nella teoria ma nella pratica presenta molti problemi, io vi elenco quello che mi è piaciuto e quello che non mi è piaciuto, poi decidete voi se vale la pena iscriversi e partecipare.

Un mese fa ho partecipato alla riunione con Veronica, Area manager per il Nord Italia di #emergenzafestival , che durante il suo discorso ha elencato i pregi del festival, tra i quali un impianto voci degno dei Pink-Floyd, a quel punto, con tutte le difficoltà che ho avuto per riuscire trovare uno stage adatto alla mia musica.. non ci ho pensato su due volte, ho mollato i miei 70 euro, anche perchè pare che ti diano dei codici per la distribuzione digitale con #Imusician, mi sono detto: ma si… Farsi un concerto con un Sound-engineer in grado di far suonare una #Crafter da 2000 Euro, con una bella voce su un #AKG da 800 euro, su un palco a prova di Pink non è una cosa cosi compicata.. Ma invece no.. è complicato, almeno per il tecnico del suono di emergenza festival. Risultato, la mia chitarra viaggiava distorta, non avevo un sound pulito, la voce era bassa ed il microfono era settato su figura “8”… bene ora vi spiego cos’è la figura 8 del cardioide da 800 euro che mi sono portato per il concerto..

AKG C414 XLS E’ un microfono a condensatore a diaframma largo adatto sia per l’impiego in studio che live. La recente rielaborazione dell’elettronica ha consentito un ulteriore miglioramento del rapporto segnale/rumore che è molto soddisfacente con una gamma dinamica di circa 134 dB. Il microfono è dotato di uno switch per la selezione della direzionalità, per la pre-attenuazione (PAD) e l’attenuazione dei bassi. La scelta del diagramma polare è indicata da un led di colore verde posto nella parte anteriore che ha la doppia funzione di individuare anche i picchi di saturazione più brevi cambiando il suo colore in rosso. L’attenuatore di bassi posto sul retro, permette tre scelte: filtro passa alto (high pass filter – HPF) a 40Hz80Hz e 160 Hz. Nei primi due casi l’attenuazione è di circa 12 dB/ottava, nell’altro caso è di circa 6dB/ottava. La pre-attenuazione presenta le opzioni 6, 12 0 18 dB che permettono di evitare la distorsione anche quando il microfono è molto vicino alla sorgente sonora.

Non so se vi rendete conto del tipo di microfono che ho portato con me al fine di evitare distorsioni.. eppure è stata una distorsione unica, al punto che la mia chitarra era leggermente scordata sull’ultima corda ma purtroppo non si sentiva e non ho potuto accordarla.

Parliamo ora dell’organizzazione ??? Dunque: Finsico il concerto in tempo, nei 25 minuti previsti, con una professionalità da paura, nel contempo guardo i giudici.. che dovevano esserci ma non ci sono, la band che ha aperto il concerto è stata penalizzata dalle mancate presenze in sala, in parole povere la votazione non si basa sulla percentuale di voti, esempio:

10 persone in sala 9 votano per far passare il turno all’artista, su questa base è palese che l’artista che ha preso 9 voti su dieci dovrebbe passare il turno.. ma no.. non è cosi, chi prende piu voti passa il turno — punto e basta — e cosi un gruppo che aveva portato una 40ina di persone ha passato il turno mentre quelli bravi davvero, per esempio il gruppo prima di me, non avendo preso piu di 40 voti, ovviamente non passa il turno e torna a casa in attesa di un ipotetico ripescaggio.

Veronica mi dice che i risultati con le recensioni saranno online l’indomani… siamo a martedi.. non c’è ombra di recensione sul sito di emergenza festival… sempre Veronica mi aveva garantito che alla serata avrebbero partecipato anche dei discografici in veste di giudici.. nessuno a parte Veronica… inoltre i “giudici” erano cosi distratti che ho finito l’esibizione e ho dovuto chiamarli dal palco perchè avevavno deciso di lasciarmi li mentre “Veronica-cioè-i-giudici” scrivevano recensioni su foglietti di carta bianca dispersi su un tavolo all’ingresso del palco…

La cosa buona è che ti fanno una specie di servizio fotografico, anche qui va a gusti del fotografo, poi c’è il servizio per i video, sinceramente non voglio fare lo stronzo, ma essendo video-produttore e fotografo un minimo di esperienza nel settaggio della macchina fotografica ci vuole.

Come dicevo; non sono qui per giudicare, ma vi voglio postare due video, di due concerti diversi, uno organizzato da me, l’altro di emergenza festival.. ora guardateli bene, sono tutti e due in live, in diretta, abbiamo usato la stessa attrezzatura, anzi per essere precisi, io ero penzalizzato perchè non avevo un palco completo a mia disposizione…. e mi mancava un macchina fotografica, sinceramente quale vi sembra piu professioniale???

Steemit openmic week 115 🙂

I translated a wonderful song written byu little feet Willing. also available on Spotify at: https://open.spotify.com/track/7yB5TLzmX6uioNmXv8jNOS?si=-80oLf-kSi6GwRl6r-KY9g

PIgna LIVE ONE minute Demo

Concerto ad #Emergenza Festival @legend Club Milano

Cercate di capirmi, se emergenza festival fosse stato organizzato da un gruppo di ragazzini entusiasti gli avrei dedicato tre pagine di articoli in merito… elecandone i pregi e anche i difetti, ma li avrei giustificati per mancanza di esperienza, ma questo #contest è organizzato da gente che vanta una certa professionalità, inoltre i giudici/e, erano li allo scopo di giudicarmi.. e chi giudica i giudici… non preoccupatevi, ci sono io.. pronto a guidarvi nell’impervio mondo della #musica #emergente #Italiana , e fino ad ora, dopo circa due anni di esperienze e un sacco di materiale raccolto ancora non sono sicuro di quanta “SINCERITÀ” esista in Italia.. ma abbiamo un intera estate a disposizione, tre #Festival per artisti emergenti a cui partercipare per finire questo reportage, quindi c’è tanta voglia di capire quali problemi ci sono per un artista in Italia ad emergere, calcolate che io arrivo dagli #USA dove senza arte nè parte mi sono sparato una tournè con il New-York City Opera, ho lavorato con il Salt Lake City theater, nello Utah, e lavoravo come fotoreporter per Granata Press alle Nazioni Unite, di New-York prima e Ginevra dopo… tanto per darvi la certezza che non dico caprate vi pubblico la foto del compleanno di Kofi Annan al World Economic Forum 😉 quindi restate sintonizzati per scoprire quali sono i festival davvero interessanti a cui partecipare, anche perchè vi voglio fare due conti…

Facendo due conti, 70 euro a persona piu il pagamento per ogni ospite, compagna/moglie/madre/e/o/sorella/fratello inclusi sono tantini per quattro foto e 1,20 di video senza pubblico.. giusto?? Pensate che io per organizzare concerti nei posti piu disparati al solo fine di promuovere gli artisti non prendo piu di 150 euro, video, registrazione e distribuzione inclusa… per contatti panchopigan63@gmail.com per il resto…. Buona Giornata Folks…

qui trovate gli showcase organizzati da noi

mgr productions

Sign in now to see your channels and recommendations!